Terme Salus

Camera con vista: just a blog

C’E UN LOUNGE BAR AL SALUS

C’è un lounge bar al Salus, un posto da età del jazz, in cui è facile immaginarsi al bancone un Fitzgerald chino su un bicchiere di bourbon in attesa che Zelda scenda dalla camera, vestita come una folata di vento caldo. I ruggenti anni Venti tacevano a lungo negli intervalli tra una toeletta e l’altra.
È un angolo del nostro albergo che a noi piace particolarmente. Sarà per il legno del bar che ti fa pensare alle botti in cui gli spiriti invecchiano, e ai salotti in cui gli spiriti ringiovaniscono; sarà per gli specchi in cui ti rifletti e ti vedi e ti piaci e ti dici che, sì, adesso stai bene e non vorresti essere altrove; sarà per la musica che aleggia sul salone e che ritma il tempo e raggruppa gli attimi in spazi caldi e confortevoli; sarà per i tavoli in cui stare vicini significa sempre stare alla giusta distanza; sarà per gli alberi del parco che si vedono dalle vetrate e che là fuori ti sembrano così imponenti e belli, ma anche così sfortunati che non possono entrare e ordinare qualcosa.

C’è un lounge bar al Salus che vi invitiamo a frequentare, un posto perfetto in cui parlare, conoscersi, rilassarsi o anche leggere quello strano racconto dello stesso Fitzgerald che, nel frattempo, è stato raggiunto da Zelda e insieme sono partiti in cerca di pesche mature per colazione. Come si intitolava quel racconto? Già, si intitolava: Il diamante grosso come il Ritz.